Diagnosi Energetiche

La bolletta energetica delle Pubbliche Amministrazioni pesa sul bilancio dello Stato per circa 4,5 miliardi di euro all’anno (Fonte Consip) ed il consumo energetico degli edifici di proprietà pubblica appare di gran lunga superiore ai consumi medi registrati in sede europea: intervenire per ridurre questi consumi non è soltanto un problema comportamentale, ma soprattutto infrastrutturale ed economico.

L’energia costituisce una voce di bilancio che, al di là delle sollecitazioni di carattere normativo, deve essere tenuta sotto controllo e, soprattutto, diminuita a parità di servizio reso agli utenti.

Di pari passo, il continuo aumento dei costi rende indispensabile l’applicazione di tecnologie a basso consumo energetico o che comunque permettano di diminuire i costi energetici. L’Agenzia Energetica opera in favore delle Amministrazioni nell’attuazione di programmi ed interventi finalizzati al risparmio energetico di edifici, attrezzature ed impianti. In tale ambito l’AEP può agire da Energy Manager, elaborando un piano operativo per il risparmio energetico ed occupandosi del monitoraggio periodico e costante dei consumi.

Il supporto offerto dall’AEP prevede

  • l’esecuzione di una diagnosi energetica del sistema edificio-impianto;
  • la valutazione delle diverse forniture energetiche, al fine di individuare le condizioni contrattuali migliori;
  • l’analisi del comportamento degli utenti dell’edificio;
  • l’individuazione dei possibili interventi di efficienza energetica e la relativa analisi costi/benefici;
  • la verifica dei risultati ed il monitoraggio costante dei consumi.