Solare termico

Impianto solare termico

Questo tipo di impianto utilizza l’energia contenuta nella radiazione solare per riscaldare acqua, che può essere utilizzata direttamente per usi domestici, oppure ad integrazione di un impianto termico esistente.

Un impianto solare termico è composto sempre almeno dai seguenti componenti:

  • uno o più pannelli solari (collettori), contenenti un fluido termovettore, che cedono il calore del sole al fluido;
  • uno scambiatore di calore, che trasferisce l’energia termica del liquido termoconvettore all’acqua;
  • un serbatoio di accumulo, contenente l’acqua da riscaldare.

Il collettore è costituito da un corpo nero assorbente (dentro il quale scorrere un fluido, che ha la funzione di captare l’energia irradiata dal sole attraverso la superficie scura e trasferirla sotto forma di energia termica) e da una copertura selettiva trasparente sulla parte esposta al sole (che ha la funzione di limitare le dispersioni per irraggiamento verso l’ambiente esterno); il tutto è racchiuso in un contenitore opportunamente isolato sulle pareti laterali e sulla parete opposta a quella di ricezione della radiazione.

solare_termico

Gli impianti si distinguono in:

A circolazione naturale, in cui il fluido termovettore è l’acqua stessa che, riscaldandosi, sale per convezione in un serbatoio di accumulo (boiler), che deve essere posto più in alto del pannello. Dal boiler viene poi distribuita alle utenze domestiche. Tale impianto è semplice ed economico, ma ha una elevata dispersione termica, a svantaggio del rendimento;

A circolazione forzata, in cui c’è un circuito composto dal pannello, una serpentina posta all’interno del boiler ed i tubi di raccordo. Una pompa, detta circolatore, permette la cessione del calore raccolto dal fluido termovettore alla serpentina posta all’interno del boiler. Il circuito è più complesso ed ha un consumo elettrico dovuto alla pompa ed alla centralina di controllo, ma ha una efficienza termica più elevata.

Solare termico. Il circuito solare può essere inoltre aperto, se il fluido termovettore che circola nei collettori è lo stesso del circuito di utilizzo o chiuso, se il fluido termovettore cede calore all’acqua di utilizzo tramite uno scambiatore.

Benefici ambientali

L’impianto produce acqua calda per uso domestico, riducendo il consumo di combustibile fossile della caldaia (a gas naturale, GPL, gasolio) o il fabbisogno di elettricità del boiler elettrico, con una minima gestione e manutenzione.

Con i pannelli solari non si ha nessuna emissione di gas clima alteranti, né di altri inquinanti atmosferici come le polveri, gli ossidi di azoto e ossidi di zolfo. Inoltre i pannelli possono essere usati anche ad integrazione della caldaia gas o dello scaldabagno con riduzioni delle emissioni fino al 60%